Cossoine

Basket: Esposito, Brindisi campo caldo

"Il PalaPentassuglia è un campo caldo, il pubblico sa e può fare la differenza, ma se vogliamo essere ambiziosi dobbiamo guardare a noi e alla nostra crescita". Galvanizzato dal buon successo all'esordio in Europe Cup sul campo del Leicester, il coach della Dinamo Banco di Sardegna Vincenzo Esposito carica i suoi. Domenica alle 18 Sassari farà visita all'Happy Casa Brindisi, e il suo allenatore spera di festeggiare la prima vittoria esterna in campionato. Dopo il passo falso a Reggio Emilia nella prima giornata, il tecnico casertano si aspetta di vedere ulteriori progressi. "Affrontiamo questa seconda trasferta di campionato a pochi giorni dalla vittoria di Leicester - spiega - e anche se abbiamo solo quarantotto ore per preparare la sfida di Brindisi, lavoriamo con la massima attenzione e concentrazione". Esposito ha studiato bene l'avversario. "Fa dell'uno contro uno, del contropiede, del gioco in velocità e dell'atletismo le sue caratteristiche principali, gioca molto in transizione e in velocità, contando sulla pericolosità e il talento di gente come Gaffney, Brown e Banks". Da qui alla primavera molte avversarie potranno preparare le partite con più tempo a disposizione. "Giocando la coppa e disputando tre partite a settimana, per noi non ci sarà molto tempo tra una sfida e l'altra - analizza Esposito - sicuramente dobbiamo essere bravi a lavorare su alcune situazioni fisse, sviluppando la capacità di adattarci". Intanto è tornato Jaime Smith. "È stato fuori per due mesi, siamo contenti del suo rientro, ma ci sarà bisogno di tempo perché entri in ritmo partita e conosca al meglio i compagni", afferma il coach per invitare tutti alla prudenza. "Però siamo contenti dell'atteggiamento del ragazzo - conclude - è il giocatore giusto per noi, quando si inserirà al 100% sarà determinante". (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie