Cossoine

Basket: Sardinia days, Dinamo in Qatar

La Dinamo Banco di Sardegna varca i confini continentali e punta a diventare un marchio globale. Dal 19 al 22 febbraio, approfittando della pausa dagli impegni agonistici, giocatori, tecnici e dirigenti della società sassarese saranno a Doha per il Sardinia Days, evento che vede il sodalizio di via Pietro Nenni accanto alla Regione per un ambizioso progetto di valorizzazione delle eccellenze "made in Sardegna", dallo sport alla cultura, dalla natura all'enogastronomia, dalla storia all'artigianato. Sport, business e turismo: tutto in un unico evento che consolida il proficuo rapporto di collaborazione instaurato con il governo regionale grazie all'apertura di credito da parte del presidente Francesco Pigliaru e delle assessore del Turismo e dell'Industria, Barbara Argiolas e Maria Grazia Piras. Così come hanno giocato un ruolo fondamentale la Fip e il suo presidente, Gianni Petrucci, e la Qatar Basketball Federation col suo presidente, Ahmad Abdulrahman al-Muftah, entusiasta del progetto che ha per protagonisti i biancoblu. Il clou del Sardinia Days sarà la sfida del 20 febbraio tra Dinamo e Al Wakrah, una delle squadre emergenti di un movimento in costante crescita. Ma l'ambizione degli organizzatori è di aprire una finestra tra la Sardegna e il Qatar, che già condividono importanti iniziative, consentendo all'isola di guardare a una realtà che sta facendo imponenti investimenti in campo sportivo e che rappresenta senza dubbio un modello di riferimento e di coinvolgimento per chi, come la Dinamo, passo dopo passo vuole affermare la propria identità nel panorama internazionale. Ecco perché il club ha investito nel suo primo evento internazionale, in un Paese ormai conosciuto anche per il suo grande interesse per lo sport. Prima fra i club di basket italiani ed europei, la Dinamo si muove durante la stagione per una partita internazionale, con l'obiettivo di costruire relazioni e network fuori dall'Europa. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie